AFFITTO

Il contratto d’affitto

Il Contrat de location o bail,  firmato dall’inquilino e dal proprietario in duplice copia, deve obbligatoriamente contenere le seguenti informazioni:

Nomi dei firmatari
Importo dell’affitto
Descrizione del locale affittato
Cauzione (in genere, corrisponde all’importo di un mese d’affitto e viene restituita due mesi dopo la fine del contratto. Il costo di eventuali danni verranno scalati.)
Durata del contratto

 

Potranno essere inoltre richiesti il contratto di lavoro o un certificato che attesti una borsa di studio.

Se lo stipendio netto è inferiore a un terzo dell’affitto (spese escluse), verrà  richiesto un Garante (o « à caution solidaire », garanzia di pagamento), persona fisica o giuridica  disposta a pagare l’affitto al vostro posto in caso non possiate farlo. La procedura é automatica, senza l’intervento di un tribunale.

E’ possibile avere un Garante residente all’estero. Sarà  accettato o meno, a discrezione del proprietario.

In Francia, condividere un appartamento con altre persone non ha regime giuridico: i coinquilini devono figurare tutti nel contratto d’affitto.

Se il proprietario include nel contratto una clausola di solidarietà  (clause de solidarité), in caso uno degli inquilini con paghi la sua quota d’affitto questa verrà  pagata dai coinquilini. Se ciascun inquilino dispone di un contratto per la propria quota d’affitto, la clausola di solidarietà  non sarà  possibile.

Quittance de Loyer : Ogni mese dovrete ricevere la ricevuta dell’affitto, “quittance de loyer“, contenente, nome e dati dell’inquilino; data de emissione; l’importo totale versato dall’inquilino, l’importo deve specificare anche le spese mensili; il mese di riferimento.

 

État des lieux o perizia dello stato dell’immobile : obbligatoria al momento della firma del contratto d’affitto. E’ importante che sia redatta correttamente perché servirà  da riferimento per constatare gli eventuali danni quando si lascerà  l’immobile.

“Taxe d’habitation” : tassa per chiunque disponga in data 1 gennaio dell’anno di un appartamento in ambito privato. Non importa se sia proprietario, inquilino o ci viva gratuitamente.

Assurance habitation : l’ assicurazione a carico dell’inquilino e obbligatoria, qualunque sia la durata del soggiorno.

Il minimo legale abitabile é di 9 mq con altezza di 2,20 m e volume abitabile di almeno 20 metri  cubi (loi Carrez per l’acquisto, loi Boutin per l’affitto)

Preavviso d’interruzione del Contratto d’affitto

INTERRUZIONE DA PARTE DEL PROPRIETARIO:

Se l’appartamento è ammobiliato, il proprietario dovrà  dare preavviso almeno 3 mesi prima della scadenza del contratto.

Lo sfratto o non rinnovo del contratto dovrà  essere motivato per una delle seguenti ragioni:

  • vendita dell’immobile;

  • necessità  di recuperare l’immobile come residenza principale per se stesso o un parente;

  • motivo grave e legittimo (es. in caso di insolvenza)

L’affittuario potrà  contestare lo sfratto nel caso in cui l’immobile resti sfitto o venga utilizzato come residenza secondaria.

Per essere valido, la notifica di sfratto o non rinnovo dovrà  essere obbligatoriamente indirizzata all’inquilino con lettera raccomandata con ricevuta di ritorno o notificata da un ufficiale giudiziario, consegnata a mano con ricevuta firmata.

Se l’appartamento viene affittato non ammobiliato, il preavviso dovrà  essere di 6 mesi dallo scadere del contratto.

INTERRUZIONE DA PARTE DELL’INQUILINO:

L’affittuario può interrompere il contratto senza dover fornire al proprietario alcuna motivazione e in qualsiasi momento, a condizione di rispettare il preavviso di 1 mese, anche se la durata del contratto é di 9 mesi (periodo d’affitto consentito per gli studenti).

In una colocation, il preavviso dato da un inquilino non ha alcun effetto sugli altri inquilini (il contratto prosegue con gli altri) se non in alcune condizioni particolari.

DOCUMENTI E SPESE

Generalmente, per potere affittare un immobile, l’agenzia o il proprietario richiedono:

  • Fotocopia della carta d’identità

  • RIB

  • Contratto di lavoro

  • Attestation de l’employeur (documento che deve riportare i dati dell’azienda nella quale si sta lavorando, il tipo di contratto e le condizioni dello stesso)

  • Le tre ultime buste paga (per verificare che lo stipendio sia tre volte superiore all’affitto)

  • Ultima dichiarazione dei redditi o una lettera d’onore (non obbligatoria)

Se siete auto-entrepreneur o non avete busta paga, il proprietario potrebbe chiedere i 3 ultimi “avis d’imposition” (notifiche fiscali) e la regolarità  del pagamento dei contributi (“ressources déclarées”) a URSSAF o RSI

Le spese dell’agenzia immobiliare rappresentano, in genere, un mese di affitto (spese non incluse).

In caso di acquisto dell’immobile, la commissione può variare dal 5 al 10% del valore dell’immobile. Queste spese, anche elevate, sono negoziabili e si possono dedurre dalle spese notarili.

Attenzione
Alcuni proprietari esigono più documenti di quanto legalmente richiesto, dall’estratto conto con un attestato della banca che giustifica delle vostre spese, alla carte vitale con il vostro dossier medico, passando per certificati di matrimonio, divorzio o unioni civili, per la fedina penale. Arrivano persino a esigere di bloccare su un conto bancario l’equivalente di diversi affitti o chiedere assegni postadatati.
Sul sito Service Publique trovate i documenti che i proprietari NON possono richiedere.

Glossario

Aménagement 

Apart
Ascenseur 
Assurance d’habitation 
Bail 
Caution 
Cave 
Chambre 
Chambres de service 
Charges  
CC 
Chauffage central 
Climatisation 
Concierge 
Cuisine équipée 
Dépôt de garantie 
Durée du contrat 
Entrée 
Etage 
Etat des lieux 
Exposition 
Haut standing 
Immeuble 


Immobilier 

Miglioramenti
Abbreviazione di appartamento
Ascensore
Assicurazione sulla casa
Contratto
Deposito
Seminterrato o cantina
Camera
Camera all’esterno dell’appartamento
Spese condominiali
Spese incluse
Riscaldamento centrale
Aria condizionata
Portiere, custode
Cucina attrezzata
Deposito di garanzia
Durata del contratto
Entrata
Piano
Inventario iniziale e finale
Esposizione alla luce
Buona qualità
Immobile da non confondere con “palazzo”/palace che è un albergo di lusso
Propietà o bene immobile

Jardin Giardino
Lavabo 
Locateur 
Location 
Loyer 
Maison 
Mansarde 
Meublé 
Piéce 
Placard 
Propriétaire 
Rez-de-chaussée 
Rénové 
Responsabilité civile 
Salle à  manger 
Salon 
Sous-sol 
Studette 
Superface habitable 
Taxe d’habitation
Tout confort 

 

 

 

 

Véranda 
Vide 

Giardino
Cucinotto
Lavandino
Inquilino
Affitto
Affitto
Casa
Mansarda
Ammobiliato
Stanza
Armadio
Proprietario
Piano terra
Rinnovato
Responsabilità  civile
Sala da pranzo
Salotto
Seminterrato
Stanza di servizio
Superficie abitabile
Tassa sull’abitazione. È pagata da chi abita un immobile, che sia proprietario, inquilino o ci viva a titolo gratuito
significa come minimo: WC, doccia, riscaldamento centralizzato e angolo cottura
Veranda
Vuoto, non ammobiliato