Maternità e nascita

Maternità

Di solito è il ginecologo di fiducia che dà tutte le indicazioni necessarie. Se non lo avete potete scegliere un medico generico, un ginecologo o un’ostetrica, (sage-femme) consultando la lista dei professionnels de santé disponibile sul sito www.ameli-direct.fr, o rivolgendovi ad un centre de Protection maternelle et Infantile (PMI).

LE TAPPE DELLA GRAVIDANZA
1. In occasione della prima consultazione, che deve avvenire nei primi tre mesi di gravidanza, il certificato rilasciato dal medico, Premier examen médical prénatal, dovrà essere trasmesso:

all’Assurance maladie per usufruire dell’assistenza sanitaria prevista (copertura delle spese mediche al 100%) ed avviare il percorso di consultazioni ed esami medici obbligatori (vi verrà spedita la guide de surveillance médicale, che potrete consultare anche on line creando il vostro spazio personale sul sito dell’assurance maladie)
alla Caisse d’Allocations familiales (CAF), l’ente che eroga i sussidi alle famiglie
al vostro datore di lavoro per usufruire del congedo di maternità (link interno), delle indennità economiche (che spettano anche alle lavoratrici autonome), della riduzione delle ore di lavoro se prevista dalla convenzione collettiva della vostra azienda
al Pôle Emploi, se siete disoccupati (potreste avere diritto alle indennità di maternità anche se siete disoccupate e avete perso il lavoro nei 12 mesi che precedono la gravidanza)
Il medico potrà inoltrare la déclaration de grossesse agli organismi competenti anche per via telematica, utilizzando la vostra carte vitale.

2. Al terzo mese di gravidanza, va fatta la registrazione presso il reparto maternità dell’ospedale o della clinica di vostra scelta. Da questo momento, sarà il vostro referente dell’ospedale (ginecoloco o ostetrica) ad indicarvi tempi e modi per gli esami (ecografia, analisi del sangue o altro) e per i corsi pre-parto.

A partire dal sesto mese di gravidanza prendete contatto con la Mairie del vostro luogo di residenza per richiedere un posto in un asilo nido.

Per saperne di più :

Il sito dell’ Assurance Maladie per il suivi médical de votre grossesse

Il sito service-public.fr su diritti e servizi.



Lessico multilingue
per gravidanza e parto

Nascita

Nelle maternità francesi, spesso è l’impiegato dello Stato civile che passa per la dichiarazione di nascita. Altrimenti, entro tre giorni dal parto bisogna presentarsi alla Mairie del comune dove la nascita ha avuto luogo per fare la déclaration de naissance. Vi verrà rilasciato l’atto di nascita su presentazione dei documenti necessari (certificato di nascita rilasciato dal medico o dall’ostetrica, libretto di famiglia se si tratta di un secondo figlio, ecc..).

Per i figli di coppie sposate i genitori dovranno far pervenire al Consolato competente per la propria circoscrizione territoriale l’estratto dell’atto di nascita su formulario plurilingue (presente in tutte le Mairies) per la trascrizione.

Per i figli nati fuori dal matrimonio bisognerà invece allegare la copia integrale dell’atto di nascita e la copia integrale dell’atto di riconoscimento, entrambi con allegata traduzione in lingua italiana effettuata da un traduttore giurato (sul sito di ogni Consolato è presente una lista aggiornata).

CITTADINANZA
Vigendo in Italia il principio dello ius sanguinis (diritto di sangue), il figlio nato da padre o madre italiana acquisisce automaticamente la cittadinanza italiana e potrà assumere la doppia cittadinanza nei seguenti casi:

– figlio nato in Francia da genitori italiani
Al compimento della maggiore età viene riconosciuta automaticamente la cittadinanza francese a chiunque sia nato in Francia da genitori stranieri se dimostra di avervi risieduto per un periodo di ameno 5 anni (in maniera stabile o discontinua) a partire dagli 11 anni; anche al minorenne può essere attribuita la cittadinanza francese alle stesse condizioni, su presentazione di esplicita richiesta al Tribunal d’Instance (redatta personalmente se ha compiuto il 16° anno di età o dai suoi genitori se in età compresa fra i 13 e i 16 anni)

– figlio di padre o madre francese
La nazionalità francese è attribuita sin dalla nascita

Le PMI
La Protection Maternelle et Infantile, o PMI sono dei centri dedicati alla “protezione” della mamma e del bambino, spesso situati all’interno dei “centre de santés” o centri medico-sociali di modo che infermiere, puericultrici, psicologi, medici, ostetriche della PMI possano collaborare con medici specializzati, assistenti sociali ed educatori del centro medico-sociale.

LA PMI, può seguire la gravidanza ma soprattutto è un luogo fondamentale dopo la nascita: ci si va per pesare il bambino, per avere consigli pratici sull’evoluzione del peso, per depistare malattie e handicap, per avere indirizzi per la cura del bambino e tanto altro. E’ un servizio pubblico gratuito.